Gli Effetti Benefici della Cannabis

Secondo taluno studio americano la cannabis, assunta in particolare per più di tre anni e durante l’adolescenza, agirebbe direttamente sulla mente ed sulla memoria a lungo termine, presentava notevoli problemi riverenza alle operazioni che richiedevano attenzione, memoria e apprendimento, anche se non aveva usato la droga con le ultime 24 ore.

Entrate in programmi marijuana terapia per abuso marijuana droga, riferivano che la marijuana era la di essi prima droga d’abuso. Principalmente la marijuana fa rilassare, il che migliora la salute ed il benessere. Attraverso i suoi effetti sul cervello ed sul corpo, l’intossicazione da marijuana può causare incidenti.

Uno scritto fra i lavoratori comunali ha rilevato che gli impiegati che fumavano marijuana sul lavoro al successo fuori dell’orario di compito manifestavano dei comportamenti successo rifiuto – come abbandonare il lavoro senza consentito, sognare ad occhi aperti, svolgere questioni personali nel corso di l’orario di lavoro sottrarsi ai propri compiti, con conseguenze negative sulla produttività e sul morale.

Si è così scoperto come i topi mancanti di CB1R solo sulle cellule gliali siano protetti dai deficit della memoria di lavoro spaziale che spesso segue alla somministrazione di una dose di THC e che è stata riscontrata negli animali mancanti di CB1R sui neuroni. A bassi dosaggi, i cannabinoidi sembrano stimolare il movimento del corpo, mentre ad alti dosaggi sembrano inibirlo, il che si manifesta di solito con una ridotta stabilità della postura e moderata fermezza della mano nell’eseguire compiti e movimenti il quale richiedono particolare attenzione. Se si abusa della marijuana si può creare un problema di salute sia per la madre che per il bambino.

La ricerca ha, inoltre, dimostrato che l’effetto negativo dell’uso di marijuana sulla memoria e sull’apprendimento può protrarsi per giorni per settimane dopo la fine degli effetti acuti dell’uso della droga. In effetti George Bush aveva calcolato il costo dell’uso di droga a più di 60 bilioni di dollari all’anno, basandosi su di uno studio che si supponeva mostrasse che le persone che avevano usato marijuana in un qualche periodo della loro vita avevano meno successo delle altre.

Col tempo, il THC può degradare i recettori dei cannabinoidi, ed è possibile che produca effetti avversi permanenti e contribuisca an una dipendenza con il rischio di crisi di astinenza. Le ricerche dell’ American Psychiatric Association 46 47 hanno alquanto dato risultati molto simili a quelli della commissione europea. La maggioranza delle persone che smettono di fumare la marijuana non hanno nemmeno bisogno di pensarci due volte.

L’uso di marijuana altera la capacità della persona successo memorizzare e ricordare gli eventi e di trapiantare l’attenzione da una caratteristica ad un’altra. C’è grande confusione tra ricerche effettuate su principi attivi presenti nella pianta ed sugli effetti della pianta in sé. Prima marijuana rimuovere il riquadro siete pregati di aggiornare la pagina.

Studi successivi non dimostrarono alcun perdita al cervello, in effetti uno studio molto recente sulle scimmie di Rhesus ha usato una tecnologia così bile che gli scienziati potevano vedere l’effetto dell’apprendimento sulle cellule celebrali, neppure trovarono alcun perdita. È probabile che tali farmaci possano essere usati per prevenire ricadute, abuso di marijuana per eliminare la propria attrattiva. Gli analisti lo notano e tendono a pensare che sia la marijuana a causare il problema.